Che tipo di intermediario assicurativo sei e vuoi essere

Che tipo di intermediario assicurativo sono? Chi è il mio cliente ideale? A quale dei suoi bisogni rispondo con le mie soluzioni e quali obiettivi gli permetto di raggiungere? Di quali competenze/strumenti/partnership ho bisogno per aiutare il mio cliente a raggiungere i suoi obiettivi e raggiungere a mia volta i miei? Per quale motivo un cliente dovrebbe scegliere proprio me? Chi sono i miei competitor e cosa mi differenzia rispetto a  loro? Come mi promuovo affinché i clienti a cui sono in grado di offrire soluzioni mi percepiscano com un partner per la loro sicurezza economica autorevole e affidabile?

Sono queste le domande che ogni intermediario assicurativo dovrebbe farsi per far emergere ciò che lo contraddistingue, rispetto ai propri competitor, e individuare il valore aggiunto che è in grado di offrire ai propri clienti, cosicché le persone, a cui è in grado di garantire sicurezza economica, lo percepiscano come un professionista autorevole e affidabile a cui rivolgersi con fiducia.

(Ri)definire la propria identità professionale per acquisire autorevolezza e attrarre i clienti che vogliamo assicurare

La riflessione proposta è il primo passo per (ri)definire la propria identità di intermediario assicurativo e avere chiaro chi è il nostro cliente ideale, per quali rischi desideriamo/possiamo assicurarlo e quali bisogni siamo in grado di soddisfare con le coperture assicurative che siamo in grado di offrire.

Avere chiaro chi è il nostro cliente ideale e quali bisogni siamo in grado di soddisfare ci permette di definire strategie marketing e di comunicazione in grado di sensibilizzare proprio le persone più sensibili ai rischi che noi siamo in grado di assicurare e quindi più disponibili ad assicurarsi.

Oltre a ciò, ci permette di contribuire a creare cultura assicurativa parlando di situazioni in cui le persone possano immedesimarsi, per poi portarle a comprendere la differenza che c’è tra affrontarle senza una copertura assicurativa adeguata e con una copertura assicurativa adeguata.

Sondaggio, strumento di riflessione e di confronto

Per stimolare questo tipo di riflessione e agevolare il confronto tra gli intermediari assicurativi Parliamo di assicurazioni e IASS – Intermediari Assicurativi hanno predisposto il sondaggio Che tipo di intermediario sei.

Il sondaggio è suddiviso in 6 aree, 1 che permette di avere una visione generale dell’intermedario e 5 per stimolare la riflessione rispetto agli elementi distintivi, le strategie di marketing, la formazione e gli obiettivi da raggiungere:

  1. che tipo di intermediario sei (sez. RUI, anni di attività, tipo di agenzia, rischi/clienti in cui si è specializzati);
  2. cosa ti contraddistingue (l’elemento che ci caratterizza come persona/professionista e il vantaggio che si è in grado di offrire al cliente);
  3. come ti promuovi (che strategie di marketing e che tipo di comunicazione si sono adottate fin qui)
  4. come ti formi (come vengono soddisfatti gli obblighi di formazione e quali competenze si preferisce sviluppare);
  5. quali obiettivi hai (che obiettivi ci si è dati nel breve, medio, lungo periodo).

A ognuna delle aree del sondaggio sarà dedicato un webinar gratuito di approfondimento. Partecipa al sondaggio e chiedi di partecipare ai webinar gratuiti registrandoti qui.


Le tue scelte cookie potrebbero non consentire l'invio del modulo. Puoi rivedere le tue scelte <a href="#" class="showConsentAgain">facendo clic qui</a>.

Se hai trovato interessante questo post, condividilo con i tuoi amici e lasciaci un commento qui sotto. Grazie!

Informazioni su Luisa Rosini

Ideatrice e responsabile di Parliamo di Assicurazioni, insieme ad altri professionisti, promuovo un modo di essere assicuratore che si riappropria del proprio ruolo sociale e mette al centro il cliente e il suo bisogno di sicurezza. Le mie competenze in counseling, applicate alla consulenza assicurativa, mi permettono di aiutare gli assicuratori a rendere i clienti maggiormente consapevoli dei rischi a cui sono esposti e delle conseguenze economiche che ne potrebbero derivare. Con le mie competenze in content e inbound marketing, li aiuto a promuoversi online creando cultura assicurativa, così da diventare un valido punto di riferimento per le persone che incontrano in rete e strutturare un sistema di acquisizione di nuovi clienti maggiormente consapevoli dei propri rischi e dell'utilità delle assicurazioni come strumenti di pianificazione finanziaria.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.