Inbound marketing nelle assicurazioni

Torno a parlarti di inbound marketing nelle assicurazioni partendo da Parliamo di Assicurazioni. Ti racconto come è nato e come si è evoluto, per aiutarti a comprendere che farsi conoscere, apprezzare e scegliere dagli altri come partner e consulente, attraverso la pubblicazione e la condivisione di contenuti utili alle persone, è possibile e può portare alla nascita di relazioni professionali molto solide e durature nel tempo.

Parliamo di Assicurazioni, da blog personale a progetto di inbound marketing

Fino a dicembre 2018 Parliamo di Assicurazioni era soltanto il mio blog personale su cui ogni tanto scrivevo di rischi e assicurazioni con l’obiettivo di educare le persone ad assicurarsi più consapevolmente. Scrivevo anche di inbound marketing e content marketing applicato alle assicurazioni per sensibilizzare gli assicuratori a promuoversi creando cultura assicurativa.

Sul web, però, ogni tanto, non funziona! Sul web ci vogliono costanza, perseveranza e continuità, altrimenti può anche accadere che qualche contenuto emerga e raggiunga il suo scopo, ma il progetto nella sua complessità rimane fermo.

Ed in effetti Parliamo di Assicurazioni, nonostante qualche articolo fosse abbastanza visualizzato, nella sua complessità è rimasto pressoché sconosciuto, fino a quando, a dicembre 2018, non ho deciso di farne il mio progetto professionale principale ed ho cominciato a dedicarmici con costanza, perseveranza e continuità.

Aggregare le persone con le strategie di content marketing

È bastato cominciare a condividere quotidianamente sui social i post già pubblicati e pubblicarne di nuovi perché, un mese dopo, il progetto venisse notato da 2 professionisti che oggi sono 2 punte di diamante di Parliamo di Assicurazioni: Pietro Cantù Rajnoldi e Gianluigi Bonanomi a cui, nei mesi successivi, se ne sono aggiunti altri (Riccardo Zanon, Clemente Fargion, Fabio Ferrari, Stefano Marotta, Antonella Morosato…) ed altri se ne stanno aggiungendo.

Cosa ha spinto professionisti del mondo assicurativo e del mondo della comunicazione a credere in Parliamo di Assicurazioni a tal punto da decidere di collaborare al progetto e, addirittura, come nel caso di Pietro Cantù Rajnoldi, di farlo proprio? I contenuti!

Queste persone, pur non conoscendomi, si sono riconosciute in ciò che scrivevo, hanno capito che avevamo obiettivi comuni ed hanno deciso di investire parte del loro tempo e delle loro competenze in Parliamo di Assicurazioni.

I social mi hanno permesso di aggregare persone e competenze attorno all’idea che si possa e si debba tornare ad essere consulenti, prima di essere venditori, e insieme ci siamo dati un obiettivo: aiutare gli assicuratori a riappropriarsi del proprio ruolo sociale tornando ad essere prima di tutto consulenti.

Affiancare a blog e social progetti concreti da promuovere con strategie di inbound marketing

Per raggiungere concretamente l’obiettivo di aiutare gli assicuratori a riappropriarsi del loro ruolo sociale, abbiamo scelto di affiancare al blog e alla condivisione sui social la formazione in aula.

Così è nato ESSERE ASSICURATORE AL TEMPO DEI SOCIAL, un percorso di formazione strutturato in 3 moduli, per aiutare gli intermediari assicurativi ad acquisire 3 competenze che, a nostro avviso, oggi sono fondamentali:

  • saper definire strategie di inbound marketing per promuoversi sul web creando cultura assicurativa e raggiungere così il duplice obiettivo di rendere più consapevoli le persone dei rischi che corrono e affermare se stessi come professionisti competenti a cui affidarsi per proteggersi;
  • saper fare una corretta analisi dei rischi e saperne valutare correttamente l’effettiva assicurabilità, aiutando al tempo stesso le persone a prendere pienamente coscienza e consapevolezza dei rischi a cui sono esposte e dei danni economici a cui potrebbero andare incontro se quei rischi si trasformassero in eventi;
  • saper costruire benessere per le persone aiutando le imprese a beneficiare dei vantaggi offerti dal welfare aziendale, incluso quello di creare benessere per il contesto sociale in cui operano e accrescere così la propria reputazione e appetibilità come luogo in cui andare a lavorare.

Parliamo di Assicurazioni, una strategia di inbound marketing che funziona

Per dire che una strategia di inbound marketing funziona, c’è bisogno che produca risultati concreti che vadano al di là di fan e follower.

I risultati concreti della strategia di inbound marketing messa in atto da Parliamo di Assicurazioni non sono:

  • i 1361 fan della pagina Facebook (a dicembre erano 57) e i 646 membri del gruppo Facebook collegato alla pagina (a dicembre eravamo solo in 3),
  • i 536 professionisti che seguono la pagina Linkedin collegata al blog,
  • le quasi 2000 visite mensili al blog (a dicembre erano solo 300),
  • le oltre 350 keyword per cui il blog è indicizzato su Google, di cui 45 sono in prima pagina e 10 nelle prime 3 posizioni.

I risultati concreti sono:

  • le persone incontrate sui social che hanno creduto nel progetto e hanno scelto di collaborare per cambiare il modo di essere assicuratori,
  • gli intermediari che ci scrivono in chat e ci ringraziano per aver contribuito a ridare dignità al lavoro di assicuratore,
  • gli intermediari che ci chiedono come possono migliorare la propria comunicazione e le persone che ci chiedono quali assicurazioni dovrebbero stipulare e con quali criteri dovrebbero sceglierle,
  • i 12 intermediari che hanno partecipato a “Costruire welfare aziendale con le assicurazioni” e i 3 sponsor che hanno creduto in Parliamo di Assicurazioni ed ESSERE ASSICURATORE AL TEMPO DEI SOCIAL ed hanno scelto di sostenerci,
  • i 12 intermediari che si sono iscritti a “Content marketing e social selling nelle assicurazioni” e i 13 che si sono iscritti a “Analisi dei rischi e risk management per gli intermediari”,
  • il broker che ci ha affidato la sua comunicazione online,
  • le partnership che stanno nascendo per offrire servizi accessori, formazione e consulenza qualificata agli assicuratori.

Fare strategie di inbound marketing nelle assicurazioni porta risultati concreti

In altre parole i risultati ottenuti da Parliamo di Assicurazioni sono la dimostrazione che da un blog e dai social possono nascere opportunità di business concrete anche nel mondo delle assicurazioni.

Anche tu puoi apprendere come creare una strategia di content marketing per la tua agenzia

Se anche tu vuoi cominciare ad usare il content marketing per farti apprezzare e scegliere come consulente assicurativo da persone realmente interessate ad assicurarsi, anziché continuare a fare telefonate a freddo per chiedere un appuntamento a chi, probabilmente, in quel momento è poco interessato a ciò che hai da offrire, o investire in costose campagne pubblicitarie che spesso non arrivano a segno

Content marketing e social selling nelle assicurazioni è il modulo di ESSERE ASSICURATORE AL TEMPO DEI SOCIAL in cui Gianluigi Bonanomi ti introdurrà all’uso di Linkedin per assicuratori e ti spiegherà come potrai trasformarlo in un valido strumento di promozione per entrare in contatto con imprenditori e professionisti, che sono anche persone, padri e madri.

Grazie alla partnership con Atoma srl, partecipare a Content marketing e social selling nelle assicurazioni ti permette di ottenere anche la certificazione di 8 ore di formazione valida ai fini IVASS.

Se hai trovato interessante questo post, condividilo con i tuoi amici e lasciaci un commento qui sotto. Grazie!

Informazioni su Luisa Rosini

Mi occupo di web marketing per assicuratori e di progettazione di percorsi formativi finalizzati a migliorare l'efficacia della comunicazione con il cliente nella fase di analisi dei rischi e predisposizione del conseguente piano assicurativo, grazie anche alle tecniche di counseling applicate alla consulenza assicurativa. Fermamente convinta che gli assicuratori debbano riappropriarsi del loro ruolo sociale partendo dal creare cultura assicurativa, ho ideato il blog Parliamo di Assicurazioni (www.parliamodiassicurazioni.it) e ne definisco la linea editoriale e le strategie di marketing. Coordino anche i progetti di formazione e i gruppi di lavoro a cui il blog ha dato origine.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.