Senza la percezione del rischio non può esserci l’esigenza di assicurarsi

Senza un’adeguata percezione del rischio è difficile che le persone sentano il bisogno di assicurarsi. Per loro assicurarsi è meno importante di un viaggio, di una cena in pizzeria, di uno smartphone e anche del tentare la sorte con il gratta e vinci. Noi assicuratori cosa possiamo fare, di diverso...

LinkedIn per assicuratori

LinkedIn è una risorsa anche per gli assicuratori, infatti è il social network professionale per eccellenza (quante persone conoscete che usano le alternative Xing o Plaxo?) e ormai conta oltre 12 milioni di italiani iscritti. Migliaia di questi lavorano nel mondo assicurativo. Perché un assicuratore, un broker, un perito, un consulente dovrebbero usare...

Rischio biometrico, meglio il gratta e vinci che una polizza

Il rischio biometrico (morte, invalidità permanente e longevità) è uno dei rischi per cui gli Italiani si assicurano poco. Questo è quanto emerge da una ricerca condotta da Elipslife e Prometia, secondo cui, a fronte di un bisogno di protezione complessivo di circa 10.000 miliardi di euro, soltanto 1.800 miliardi...

Perché assicurarsi?

Assicurarsi vuol dire delegare ad una compagnia assicuratrice l’onere economico di un danno che ha poca probabilità di accadere ma che, se accade, può avere gravi conseguenze economiche per noi e per la nostra famiglia. Oltre alla RCA (Responsabilità Civile Auto), che è obbligatoria per legge, quali altre coperture assicurative...

Orientati al budget o al servizio?

Dopo aver letto un post in cui ci si confrontava tra percezione del brand e gestione del cliente e ci si chiedeva perché le aziende puntano più all’acquisizione di nuovi clienti piuttosto che alla gestione corretta di quelli in portafoglio, mi urge scrivere della differenza tra vendere per raggiungere un...

Intermediazione assicurativa, è tempo di disruptive change?

Per l’intermediazione assicurativa è tempo di disruptive change? Ovvero è in arrivo un cambiamento dirompente? La domanda è certamente pertinente. Da quanto tempo l’intermediazione assicurativa non ha vissuto un momento di rigenerazione o di drastico cambio di rotta? Molto. Forse dall’introduzione dell’assicurazione obbligatoria o dei “nuovi” rami vita! Eppure molti...

Le 2 competenze che aiutano un assicuratore a vendere più polizze assicurative

Ci sono 2 competenze fondamentali che possono aiutare un assicuratore a vendere più polizze assicurative e che io avrei voluto avere all’inizio della mia carriera: la competenza in inbound marketing e lead generation, indispensabile per acquisire contatti potenzialmente interessati a stipulare una polizza assicurativa, e la competenza nella gestione delle...

Sinergia tra assicurazioni e risk management

Per gli assicuratori che vogliono privilegiare il loro ruolo di consulenti, rispetto a quello di semplici intermediari, è importante sensibilizzare i propri clienti verso una corretta sinergia tra assicurazioni e risk management, anche nell'ottica di ridurre la possibilità di contestazioni da parte delle compagnie al momento dell'indennizzo di un danno.

Banca assicurazione: la formazione mette il turbo, anzi no, viaggia alla velocità della luce

L’evento formativo Lo sviluppo del settore Bank&Insurance, organizzato da ESTE e sponsorizzato da A.D. Global Solution, è stato occasione, per lo scrivente, di una riflessione più generale sul settore banca assicurazione. In generale, durante l’incontro, è emersa l’assoluta centralità della formazione come centro dello sviluppo e dell’innovazione del comparto bancario...

Welfare aziendale e assicurazioni sanitarie

Welfare aziendale e assicurazioni sanitarie, un binomio che contribuisce ad aumentare la produttività di un’impresa grazie alla creazione di un clima aziendale positivo legato al benessere delle persone, a partire dalla loro salute. Il welfare aziendale è normato dall’art. 51 del TUIR ed è uno strumento che va ad integrare...

Federer e il thai chi, velocità, lentezza ed armonia alla base del nuovo modello di marketing assicurativo.

Il mercato assicurativo italiano torna a crescere, con una raccolta premi che dal 2017 al 2018 è aumentata complessivamente del 5%, ma quanti operatori hanno la consapevolezza dei “segnali deboli” che sono alla base di questo mutamento strutturale? Mercato assicurativo, da mercato di offerta a mercato di domanda Per la...

No future versus Futuro Aperto . Continuità o disruption nei comportamenti di risparmio dei millenials e dei nativi digitali?

L’aspettativa che abbiamo verso il futuro è fondamentale nell’influenzare la nostra propensione al risparmio. Questo vale a maggior ragione nei confronti dei giovani che attualmente si affacciano sul mondo del lavoro e del risparmio, in un contesto dominato dall’incertezza e dalla vertiginosa velocità del digitale. L’aspettativa che abbiamo verso il futuro è fondamentale nell’influenzare...
La polizza Long Term Care (LTC) riduce i costi della non autosufficienza

La polizza Long Term Care (LTC) riduce i costi della non autosufficienza

Insieme alla prospettiva di vita aumenta anche il rischio di non autosufficienza Perché è importante prendere in considerazione una polizza Long Term Care? Secondo i dati Istat la prospettiva di vita per un 65-enne è salita a 20 anni e 7 mesi, 5 mesi in più rispetto al 2013. Sempre...
Content marketing assicurativo e cultura assicurativa

Content marketing assicurativo e cultura assicurativa

Per poter proporre una polizza l'assicuratore deve prima rendere le persone consapevoli del rischio a cui sono esposte e delle sue possibili conseguenze sul piano economico.
Proporre polizze realmente utili è uno dei doveri dell’assicuratore

Proporre polizze realmente utili è uno dei doveri dell’assicuratore

Uno dei doveri dell’assicuratore e dei suoi intermediari o promotori è quello di informare in modo chiaro ed esaustivo ogni loro cliente e di proporre polizze assicurative realmente utili per le sue esigenze. Questi obblighi scaturiscono dal Codice Civile (articoli 1175, 1337 e 1375), che è una legge generale che prevale sui...
Pensione integrativa, come costruirla

Pensione integrativa, come costruirla

Costruirsi una pensione integrativa vuol dire costruirsi un capitale che, arrivati all’età pensionabile, ci consenta di avere una rendita che andrà ad integrare la pensione a cui avremo diritto. Esistono diversi strumenti che permettono di accantonare un capitale con l’obiettivo di costruirsi una pensione integrativa. In questo articolo parleremo di Fondi...

Le assicurazioni rientrano nella normale pianificazione finanziaria di famiglie e aziende. Per poter scegliere quelle più adeguate alle proprie esigenze, le persone devono avere coscienza dei rischi che corrono e dell'impatto che potrebbero avere sulla loro vita, dal punto di vista economico, se si verificassero. Solo quando hanno la corretta percezione di quali danni potrebbero subire e delle conseguenze economiche di cui dovrebbero farsi carico, le persone possono decidere quali rischi delegare ad una compagnia di assicurazioni e quali assumersi in proprio. Compito dell'assicuratore è creare cultura assicurativa per rendere consapevoli le persone del valore delle assicurazioni rispetto al danno economico che potrebbero subire a causa di un rischio che corrono.

"Chi di sconto perisce - Come il fattore di successo del mercato assicurativo porterà alla sua eutanasia"
Nel suo ultimo libro Clemente Fargion, esperto di risk management, ci spiega perché lo sconto può rivelarsi un boomerang per il cliente
e come mai può mettere a rischio l'intero sistema assicurativo.
Acquista il Libro!
+