Perché è nato Parliamo di Assicurazioni

Quante volte, quando ti è stata proposta una copertura assicurativa, ti sei reso conto che ti mancavano le conoscenze fondamentali per poterne valutare correttamente l’utilità rispetto alle tue esigenze?

Inclusioni, esclusioni, garanzie aggiuntive, scoperti, franchigie, limitazioni, tacita proroga, indicizzazione, modalità di denuncia di eventuali sinistri, modalità e tempi di recesso anticipato, clausole che fanno decadere il diritto all’indennizzo, sono tutti elementi che concorrono alla definizione di una copertura assicurativa e sulla base dei quali ne devi valutare l’adeguatezza rispetto alle tue esigenze.

Ma quanta dimestichezza hai con le condizioni di polizza per poter valutare correttamente ogni elemento?

L’esperienza mi dice che la probabilità che tu appartenga alla schiera di persone – sono ancora molte -che non sono in grado di trovare velocemente le informazioni indispensabili per la corretta valutazione di una copertura assicurativa è molto alta. E quel che è peggio è che ancora in tanti nemmeno si preoccupano di cercarle.

Per questi ultimi l’elemento più importante, quello in base a cui scegliere, rimane il prezzo, associato alla convinzione che l’importante è che una polizza costi poco.

Eppure una corretta valutazione dei rischi a cui siamo esposti nella vita privata e sul lavoro e delle possibili conseguenze economiche costituisce una parte importante della pianificazione finanziaria di una famiglia e di un’azienda.

Sì, hai capito bene, assicurarsi rientra nella pianificazione finanziaria, esattamente come risparmiare.

Ma come puoi fare una corretta pianificazione se parti dal prezzo della polizza anziché dall’analisi dei rischi a cui sei esposto, dei danni economici che potresti subire se quegli eventi accadessero e di quanto ti costa delegare quei danni ad una compagnia?

È vero, alla fine si ritorna al prezzo, ma non più come elemento su cui basare la bontà di una polizza, bensì come costo che si accetta di sostenere per tutelare il proprio patrimonio da eventuali danni, in modo da dover immobilizzare meno danaro per far fronte ad imprevisti, le cui conseguenze economiche possono essere anche molto gravi.

Pensiamo ad un terremoto, ad un infortunio o ad una malattia gravi. Quali conseguenze economiche possono avere se si verificano? Quanto siamo disposti a spendere per ridurle?

Ecco, il segreto di una buona assicurazione è tutto qui: analisi dei rischi, valutazione delle conseguenze, valutazione dei costi da sostenere per limitare i danni e alla fine decisione di quali costi possiamo farci carico per delegare i danni, almeno quelli più gravi, ad una compagnia di assicurazioni.

Attenzione però, l’assicurazione non è un bancomat a cui attingere per recuperare i soldi spesi nel premio. Lo scopo principale di un’assicurazione è proteggerti da eventi importanti, che hanno bassa probabilità di accadere, ad un prezzo sostanzialmente irrisorio rispetto alla gravità del danno.

Poiché il danno è poco probabile, è altamente probabile che i soldi del premio non li recupererai mai, ma perderli ne varrebbe comunque la pena.

Quando invece scegli di delegare ad una polizza anche il compito di proteggerti da danni meno gravi ma più probabili, come la rottura di un tubo o il danneggiamento di un elettrodomestico, ecco che allora il premio sale e l’esborso sostenuto potrebbe rivelarsi poco conveniente rispetto al possibile danno.

Parliamo di Assicurazioni nasce con l’intento di aiutarti a valutare correttamente quali rischi accollarti e quali delegare, sulla base dei danni che potresti subire e dei costi che dovresti sostenere per delegarli.

Se desideri un’opinione su una copertura assicurativa e su come integrare le assicurazioni nella pianificazione finanziaria della tua famiglia e/o della tua azienda, scrivimi a lrosini@rlconsult.it oppure compila il form qui sotto.

NOTA: Tengo a precisare che Parliamo di Assicurazioni non nasce per promuovere prodotti della compagnia che rappresento come assicuratore e che le mie consulenze non sono finalizzate alla vendita di coperture assicurative ma hanno il solo scopo di aiutarti a conoscere meglio le assicurazioni e a comprendere quali coperture assicurative sono più adeguate per la tua famiglia o la tua azienda.

A presto!
Luisa Rosini

PS: Desideri un’opinione su una copertura assicurativa per la tua famiglia o per la tua azienda? Scrivimi per una consulenza gratuita a lrosini@rlconsult.it oppure compila il form qui sotto!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto (richiesto)

Il tuo messaggio (richiesto)

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali secondo quanto dichiarato dall’Informativa sulla Privacy.

 

Commenti chiusi